20.1 C
Rome
giovedì, Giugno 30, 2022

Utilizzavano la carta del docente per acquistare smartphone

Utilizzavano la “Carta del docente” per l’acquisizione di beni diversi da quelli consentiti. Venti persone scoperte dai Finanzieri del Comando Provinciale di Roma tra Artena, Segni, Lariano, Gorga e Colleferro.

Le Fiamme Gialle della Compagnia di Colleferro sono partite dalle posizioni segnalate dal Nucleo Speciale Spesa Pubblica e Repressione Frodi Comunitarie, dopo alcuni analisi è sorte il sospetto che le persone in questione non avessero seguito alla lettera le norme.

Acquistavano con la carta docente e la compiacenza del negoziante


Dagli accertamenti svolti presso un punto vendita di Artena è stato appurato, che con la compiacenza del negoziante, 19 docenti avevano utilizzato, in tutto o in parte, il bonus di 500 euro per l’acquisto di smartphone, stampanti e altri prodotti, anziché di libri, riviste, biglietti per l’ingresso in musei, teatri e cinema e la
partecipazione ad eventi culturali, ovvero per l’iscrizione a corsi di laurea e master universitari. I 19 insegnanti e l’esercente, per i quali è stato interessato il Ministero dell’Istruzione per l’avvio della procedura di recupero, sono stati verbalizzati in via amministrativa.

La carta del docente è una iniziativa del Ministero dell’Istruzione prevista dalla legge 107 del 13 luglio 2016 che istituisce la Carta elettronica per l’aggiornamento e la formazione dei docenti di ruolo e non solo. La Carta è assegnata anche ai docenti che sono in periodo di formazione e prova, i docenti in posizione di comando, distacco, fuori ruolo o altrimenti utilizzati, i docenti nelle scuole all’estero, delle scuole militari.

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Seguici sui Social
- Advertisement -spot_img

Latest Articles