2.7 C
Rome
sabato, Novembre 26, 2022

Roma, per snellire il traffico ci si affida a Google

Via libera dalla Giunta Capitolina alla delibera che dà mandato al socio Roma Capitale di approvare il Piano Strategico Operativo 2021-2023 di Roma Servizi per la Mobilità, che al suo interno prevede una serie di azioni volte all’ottimizzazione dei processi aziendali, alla digitalizzazione dei servizi e alla valorizzazione del personale, con l’armonizzazione degli attuali profili professionali e l’assunzione di nuovo personale specializzato.

La digitalizzazione dei servizi sarà possibile grazie anche al supporto di Google che con i suoi satelliti fornirà ai dipartimenti competenti i dati sul traffico romano e in base a queste informazioni saranno regolati i cicli semaforici con “semafori intelligenti” La trattativa insomma è già stata avviata.

Per raggiungere l’obiettivo dello snellimento del traffico e quello della diminuzione delle emissioni inquinanti, la riduzione della congestione degli incroci regolati da impianti semaforici è particolarmente rilevante. Lo studio dei flussi può essere quindi di grande ausilio per trovare soluzioni utili a decongestionare il traffico in particolari punti critici e strategici della città” ha commentato l’assessore alla Mobilità Eugenio Patanè –

Le nuove tecnologie scatteranno fotografie esatte del traffico

L’assessore Patané spiega che usando i satelliti, si possono prevedere le condizioni del traffico e alternare i semafori con cognizione di causa. Ottenere la riduzione del 10-20% del consumo di carburante e dei ritardi agli incroci. Questo tipo di supporto è già attivo in Israele e tra un po’ lo sarà anche in Brasile. In Italia naturalmente tra le grandi città pronte a sperimentarlo c’è in prima fila la capitale.

Il Campidoglio è interessato, ma l’opposizione, ha posto l’attenzione sul problema della privacy. L’assessore Patané ha precisato che tutte le “informazioni sarebbero gestite da Roma Servizi e non dal colosso di Mountain View. L’esperimento dovrebbe partire a giugno da 3 incroci molto transitati: piazzale Appio, il Porto Fluviale e probabilmente la Colombo. Una prova di due mesi che farà capire grazie ai dati satellitari, come poter migliorare la viabilità di una delle città più congestionate al mondo.

Carlo Saccomando
Carlo Saccomando
Classe 1981, giornalista pubblicista. Poco dopo gli studi ha intrapreso la carriera teatrale partecipando a spettacoli diretti da registi di caratura internazionale come Gian Carlo Menotti, fondatore del "Festival dei Due Mondi" di Spoleto, Lucio Dalla, Renzo Sicco e Michał Znaniecki. Da sempre appassionato di sport lo racconta con passione e un pizzico di ironia. Attualmente dirige il quotidiano "Il Valore Italiano".

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Seguici sui Social
- Advertisement -spot_img

Latest Articles