22 C
Rome
mercoledì, Giugno 29, 2022

Roma, emergenza freddo, tardano le soluzioni

L’inverno a tutti gli effetti si è già istallato a Roma. Le temperature basse e il maltempo hanno già fatto vittime nella Capitale. Due persone senza fissa dimora sono decedute per le strade di Roma negli ultimi 10 giorni. Mancano i posti letto nei centri di accoglienza e il Piano del Comune per fronteggiare l’emergenza tarda a decollare.

Servono 40 mila euro a Municipio

Dal Campidoglio, l’assessora al Sociale Barbara Funari, sottolinea come “purtroppo” siano “ancora tanti a vivere nella nostra città senza una casa e senza cure, alcuni di loro affetti anche da patologie croniche o da disturbi psichiatrici. Bisogna impegnarci per un grande lavoro sociale e sanitario che possa rispondere a questi bisogni”. La Responsabile sottolinea che, in passato, sono stati tagliati i fondi alle strutture di accoglienza. Il piano freddo della Capitale ha messo in campo dal primo dicembre 95 posti per l’accoglienza notturna e prevede fino al 30 marzo altri luoghi più piccoli e gestibili dislocati nei diversi quartieri. Servono, in media, 40 mila euro per ogni Municipio. Nelle previsioni del Campidoglio si potrà contare poi su 106 posti prima di Natale e altri 60 dopo le feste per accogliere e dare assistenza a chi ha difficoltà a spostarsi dal proprio municipio di appartenenza. Tutti posti che andranno ad aggiungersi all’accoglienza ordinaria già esistente.

No all’apertura delle stazioni della metro

La soluzione di emergenza come l’accoglienza notturna nella stazioni della metro non viene presa in considerazione. L’assessora Funari ha sottolineato che, piuttosto, il Comune pensa a delle tende come strutture da montare nelle notti particolarmente fredde e nelle zone con maggiore affluenza delle persone senza fissa dimora. Si cerca di evitare tragedie come quelle già verificate la scorsa settimana. Negli ultimi 10 giorni sono morte due persone a causa del freddo. La prima vittima, a Garbatella è stata un romeno di 78 anni, senza fissa dimora. L’uomo viveva in una macchina abbandonata. La famiglia in Romania non conosceva la sua situazione. L’altra vittima del freddo è invece un clochard di 27 anni trovato morto in Piazza dei Cinquecento nei pressi della Stazione Termini.

Anca Mihai
Anca Mihai
Giornalista freelance corrispondente estero per varie testate romene. Dal 2003 annovera esperienze come corrispondente dall'Italia per la Televisione Alephnews, Kanal D, l'Agenzia Nazionale di Stampa Agerpres, il quotidiano Adevarul e Radio Romania Timisoara. Residente a Roma dal 2004, ha conseguito la seconda Laurea in Scienze della Comunicazione presso l'Università Sapienza di Roma. Nel 2000 si è laureata in Giornalismo e Inglese Applicato presso l'Università dell'Ovest di Timisoara.

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Seguici sui Social
- Advertisement -spot_img

Latest Articles