14.6 C
Rome
martedì, Giugno 28, 2022

Muore per covid il commissario di Frascati, aveva fatto i due vaccini

La notte del 9 novembre è morto Massimo Biazzetti per Covid. Biassetti 59enne era commissario di polizia nel comune di Frascati, dove lavorava da cinque anni. Tra un anno sarebbe andato in pensione. Lascia la compagna e due figli adolescenti.

Il commissario aveva completato il ciclo vaccinale anticovid

La notizia della morte di Massimo Biazzetti ha scioccata e sorpreso l’intera comunità. Il commissario aveva infatti fatto i due vaccini. La sindaca di Frascati Francesca Sbardella, ha manifestato il suo dolore sui social “È con profondo dolore che abbiamo appreso la notizia della scomparsa di Massimo Biazzetti, Commissario della Polizia di Stato in forza al Commissariato di Frascati, serio e preparato, uomo buono e disponibile. Tutta l’Amministrazione comunale di Frascati si stringe attorno alla famiglia, in particolare a Sandra Ardito, sua compagna e nostro agente di Polizia Locale“.

Condoglianze per il commissario e la sua famiglia

 Cordoglio anche da parte del segretario Generale di Roma Luca Andrieri del Sindacato della Polizia di Stato LeS: “Esprimo le mie più sentite condoglianze, ribadendo che come sindacato ci stiamo attivando su più fronti per contenere le situazioni di rischio di contagio in cui possono trovarsi gli operatori di polizia a contatto con l’utenza del territorio. Non deve passare il concetto di No vax. Capitano sempre più spesso situazioni paradossali in cui l’operatore si trova a fare un arresto e la persona arrestata non porta la mascherina, ciò aumenta inevitabilmente la probabilità di contagio. Gli operatori di polizia sono sempre a rischio. Non è la divisa che fa da scudo al virus“.

Vicinanza anche dal senatore del Partito Democratico Bruno Astorre: “Apprendo con dolore la notizia della scomparsa di Massimo Biazzetti, vittima del covid. 59 anni, serio e preparato, sempre sorridente, gentile e disponibile. Mando un forte abbraccio e le mie più sentite condoglianze alla famiglia”. Biazzetti, era in polizia da circa 40 anni. Chi lo conosceva, racconta di un uomo sorridente, disponibile e dedito al lavoro e alla famiglia.

Carlo Saccomando
Carlo Saccomando
Classe 1981, giornalista pubblicista. Poco dopo gli studi ha intrapreso la carriera teatrale partecipando a spettacoli diretti da registi di caratura internazionale come Gian Carlo Menotti, fondatore del "Festival dei Due Mondi" di Spoleto, Lucio Dalla, Renzo Sicco e Michał Znaniecki. Da sempre appassionato di sport lo racconta con passione e un pizzico di ironia. Attualmente dirige il quotidiano "Il Valore Italiano".

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Seguici sui Social
- Advertisement -spot_img

Latest Articles