12.7 C
Rome
sabato, Giugno 25, 2022

Morte De Rienzo, indagato il pusher

Il cittadino gambiano Mustafa Minte Lamin, di 32 anni, è stato rinviato a giudizio mercoledì dal gup di Roma. L’uomo avrebbe venduto sostanze stupefacenti all’attore ed altre cinque persone. Nei suoi confronti viene contestato anche il reato di morte come conseguenza di altro reato per il nesso di causalità tra il decesso di De Rienzo e la cessione di eroina. Il processo è stato fissato al prossimo 6 aprile davanti al giudice monocratico. 

Arrestato il 28 agosto

Secondo l’accusa, l’eroina fornita dal pusher gambiano Mustafà Minte Lamin ha causato a De Rienzo, una grave intossicazione con conseguenze fatali. Per questo il gup di Roma lo ha rinviato a giudizio. Per Lamin il processo è stato fissato al prossimo 6 aprile davanti al giudice monocratico. Nei suoi confronti i pm di piazzale Clodio contestano inoltre i reati di detenzione e cessione di stupefacenti. Il pusher venne arrestato il 28 agosto scorso al termine di una serrata attività di indagine svolta dai carabinieri. Gli inquirenti hanno accertato che la vendita sia stata ceduta alla vittima il 14 luglio. Ventiquattro ore dopo, De Rienzo fu trovato, privo di vita, nella sua abitazione in zona Madonna del Riposo. Lamin venne bloccato in flagranza di reato a Torre Angela, proprio mentre era intento a spacciare.

Gli accertamenti

Secondo l’accusa oltre a De Rienzo, il pusher aveva ceduto droga ad almeno altre cinque persone in quei giorni. Gli accertamenti dei carabinieri del Nucleo operativo della Compagnia di Roma San Pietro erano partiti dopo il ritrovamento di eroina nell’appartamento dell’artista. Gli investigatori hanno, quindi, svolto verifiche nell’ambiente dello spaccio di sostanze nelle zone limitrofe al luogo del decesso, riuscendo a ricostruire alcuni collegamenti che li hanno condotti fino al quadrante sud-ovest della Capitale, in particolare nel popolare quartiere di Torre Angela dove hanno arrestato lo spacciatore.

Il pusher, due ordini di espulsione

Le indagini hanno permesso di acquisire elementi sul fatto che fosse stato proprio lo spacciatore gambiano a cedere, nel pomeriggio di mercoledì 14 luglio, la dose di eroina a De Rienzo. Ad inchiodare l’arrestato anche l’analisi dei tabulati telefonici che ha consentito di individuare la posizione dello spacciatore proprio nei pressi dell’abitazione dell’attore napoletano nel pomeriggio di quindici giorni fa.

Anca Mihai
Anca Mihai
Giornalista freelance corrispondente estero per varie testate romene. Dal 2003 annovera esperienze come corrispondente dall'Italia per la Televisione Alephnews, Kanal D, l'Agenzia Nazionale di Stampa Agerpres, il quotidiano Adevarul e Radio Romania Timisoara. Residente a Roma dal 2004, ha conseguito la seconda Laurea in Scienze della Comunicazione presso l'Università Sapienza di Roma. Nel 2000 si è laureata in Giornalismo e Inglese Applicato presso l'Università dell'Ovest di Timisoara.

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Seguici sui Social
- Advertisement -spot_img

Latest Articles