5.2 C
Rome
lunedì, Dicembre 5, 2022

Mappa della povertà, quasi 19 mila persone aiutate in 5 anni

Il Help Center di Roma Termini in collaborazione con l’Osservatorio Cittadino sulle Marginalità Sociali, Binario 95 ha deciso di pubblicare una mappa dei servizi attivi, a Roma, per le persone senza fissa dimora. Le icone interattive segnalano mense, ambulatori, centri di ascolto e di accoglienza, docce e lavanderie, distribuzione di indumenti, assistenza legale, servizi di tutela e supporto per vittime di violenza di genere e tratta, orientamento per migranti e distribuzioni dei pasti in strada.

La povertà è strutturale

Il portale del Comune di Roma forniva già questo tipo di dati con dettagli tecnici per gli addetti al settore. La mappa interattiva completa di indirizzi e orari per i servizi desiderati è a portata di tutti. A Roma vivono 18.324 persone che hanno richiesto assistenza alla sala operativa sociale del comune. Il dato è inserito in un censimento molto dettagliato che prende in considerazione l’andamento degli ultimi 5 anni. Si tratta di una vera e propria “mappa della povertà”, che attraverso i numeri vuole portare a conoscenza di tutti un fenomeno che non è più considerabile come emergenziale, ma strutturale.

Il 21% degli assistiti è donna

Nelle oltre 18mila persone censite per il 2021 ci sono soggetti di ogni genere e provenienza. Le statistiche trovate sulla mappa dimostrano che oltre il 21% di chi ha avuto accesso alla sala operativa o ai servizi delle associazioni di volontariato, è rappresentato da donne. Un dato rimasto costante negli anni e che raccoglie anche coloro che hanno ricevuto ospitalità nelle case rifugio. Nel primo semestre del 2021 sono stati 2.313 i contatti in 8 centri antiviolenza (anche se questi non vengono censiti dall’Osservatorio), 2 case rifugio e 3 alloggi per la semiautonomia. I percorsi di uscita avviati sono stati 856 e 1368 le donne seguite già dagli anni precedenti. La carenza di posti, però, è un dato reale portato in consiglio comunale lo scorso 25 novembre con l’approvazione di una mozione che impegna la giunta ad aprire nuovi alloggi nei prossimi anni.

Anca Mihai
Anca Mihai
Giornalista freelance corrispondente estero per varie testate romene. Dal 2003 annovera esperienze come corrispondente dall'Italia per la Televisione Alephnews, Kanal D, l'Agenzia Nazionale di Stampa Agerpres, il quotidiano Adevarul e Radio Romania Timisoara. Residente a Roma dal 2004, ha conseguito la seconda Laurea in Scienze della Comunicazione presso l'Università Sapienza di Roma. Nel 2000 si è laureata in Giornalismo e Inglese Applicato presso l'Università dell'Ovest di Timisoara.

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Seguici sui Social
- Advertisement -spot_img

Latest Articles