3.3 C
Rome
martedì, Dicembre 6, 2022

Lazio, scialbo 0-0 con l’Atalanta. Ora la Champions è lontanissima

All’Olimpico finisce con un pareggio a reti inviolate. La Lazio non supera una Dea dimessa e dice quasi addio alle speranze di qualificazione Champions. Immobile viene servito poco e male, l’unica vera occasione capita sui piedi di Zaccagni che colpisce il palo. Risultato che fa comodo ai bergamaschi, in piena emergenza a causa delle tante assenze. Per i biancocelesti un’occasione persa.

La cronaca della partita

La prima frazione è caratterizzata da ritmo blando e poche emozioni. La Lazio elude il pressing alto degli ospiti con un buon possesso palla senza però riuscire a creare occasioni da gol nitide. I biancocelesti si fanno vedere dalle parti di Musso con una punizione di Luis Alberto sulla quale non arriva nessun compagno e poi con Milinkovic che riceve palla al limite ma calcia alto sopra la traversa.

Il secondo tempo prosegue sulla falsariga del primo. A metà ripresa la prima occasione degna di nota è per la Lazio. Al 64’ su cross di Milinkovic-Savic, in area Zaccagni conclude con il destro a botta sicura e colpisce un palo clamoroso. L’Atalanta risponde con un sinistro di Miranchuk che si spegne a lato. A metà ripresa Sarri inserisce Lazzari per aumentare la spinta sulla fascia, l’Atalanta è più conservativa con Toloi al posto di Miranchuk. Al 74’ sugli sviluppi di un corner va al tiro Marusic da fuori area, pallone che sibila di poco a lato. Nell’ultimo quarto d’ora più recupero non succede più nulla, da registrare nell’Atalanta l’esordio in Serie A dei giovani Sidibe e De Nipoti.

Tabellino

Lazio: Strakosha, Hysaj (69’ Lazzari), Patric, Luiz Felipe, Marusic, Milinkovic-Savic, Leiva, L. Alberto (79’ Basic), F. Anderson, Immobile, Zaccagni

All: Sarri

Atalanta: Musso, Palomino, Demiral, Djimsiti, Zappacosta, Freuler, Scalvini (61’ Maehle), Pezzella, Pessina (85’ Sidibe), Miranchuk (71’ Toloi), Piccoli (85’ De Nipoti)

All: Gasperini

Arbitro: Sozza

Note: ammoniti Zappacosta, Pezzella, Toloi

Davide Di Bello

Davide Di Bello
Davide Di Bello
Laureato in comunicazione e giornalismo, faccio il giornalista per avere una finestra privilegiata sul mondo. Sono professionista dal 2019, ho collaborato con testate locali e collezionato alcune presenze in testate nazionali. Lo sport è stato il mio primo amore. Penso che il solo modo per restituire valore al giornalismo sia realizzare contenuti di qualità. Da gennaio 2022 curo la redazione sportiva di "Roma Top News"

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Seguici sui Social
- Advertisement -spot_img

Latest Articles