7.1 C
Rome
giovedì, Dicembre 8, 2022

Lazio, mascherine all’aperto obbligatorie su tutto il territorio

Martedì 21 dicembre, il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, ha firmato l’ordinanza che prevede nuove misure restrittive a Roma e nel Lazio. Dal 23 dicembre sarà obbligatorio portare le mascherine anche all’aperto, in tutta la regione.

Tentativo di evitare la zona gialla

La misura si è resa necessaria considerando l’aumento dei contagi in questa zona. Al centro di Roma era già in atto l’obbligo di indossare la mascherina sulle vie dello shopping. Con le nuove imposizioni, le autorità regionali tentano di salvare le feste natalizie ed evitare la zona gialla a cavallo di Capodanno. “Ho firmato l’ordinanza che prevede l’obbligo di mascherine all’aperto nella regione Lazio. Si tratta di una misura precauzionale ma essenziale per la salvaguardia della nostra salute e quella dei nostri cari in un momento come questo. Anche questa volta stiamo tenendo alta la guardia e come in passato stiamo anticipando il virus” ha detto il governatore Zingaretti. Il provvedimento entra in vigore giovedì 23 dicembre su tutto il territorio della regione Lazio.

In vigore dal 23 dicembre fino al 23 gennaio 2022

L’ordinanza entrerà in vigore a decorrere dalle ore 00:00 del 23 dicembre 2021 e fino alle 24:00 del 23 gennaio 2022. Ha effetto su tutto il territorio regionale e riguarda i luoghi all’aperto, durante l’intera giornata, ferme restando le disposizioni vigenti in materia di certificazione verde Covid-19. l’esenzione dall’obbligo è prevista per i bambini con età inferiore a sei anni, per i portatori di patologie incompatibili con l’uso della mascherina e nel corso dell’esercizio all’aperto di attività motorie e/o sportive.

Lo screening sanitario

Per tutta la durata della presente ordinanza, è disposto l’aumento della frequenza dello screening del personale sanitario e sociosanitario operante nelle strutture sanitarie, pubbliche e private. Questo prevede l’esecuzione di un test con periodicità non superiore ai 10 giorni, al fine di intercettare tempestivamente eventuali casi positivi, fermi restando gli ulteriori obblighi previsti dalla stratificazione del rischio in capo all’Azienda Sanitaria o Struttura sanitaria.

Anca Mihai
Anca Mihai
Giornalista freelance corrispondente estero per varie testate romene. Dal 2003 annovera esperienze come corrispondente dall'Italia per la Televisione Alephnews, Kanal D, l'Agenzia Nazionale di Stampa Agerpres, il quotidiano Adevarul e Radio Romania Timisoara. Residente a Roma dal 2004, ha conseguito la seconda Laurea in Scienze della Comunicazione presso l'Università Sapienza di Roma. Nel 2000 si è laureata in Giornalismo e Inglese Applicato presso l'Università dell'Ovest di Timisoara.

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Seguici sui Social
- Advertisement -spot_img

Latest Articles