2.7 C
Rome
sabato, Novembre 26, 2022

Lazio, esplode la rabbia dei tifosi per il non-mercato. Organizzata la contestazione a Lotito

Dal mercato ridicolo e improvvisato al caro biglietti. I tifosi laziali, come Sarri, sono in rivolta per quello che hanno definito un mercato di indebolimento. L’arrivo all’ultimo minuto di Cabral non può bastare. E così domani si sono dati appuntamento a Formello per protestare contro la proprietà.

Contestazione annunciata

La parte più calda della tifoseria biancoceleste ha annunciato la protesta per giovedì 3 febbraio alle ore 13 al centro sportivo di Formello. “La contestazione si fa allo stadio, sul campo, in presenza e non soltanto scrivendo sui social. Abbiamo assistito al solito calciomercato ridicolo e improvvisato, figlio di un progetto che non esiste. La Lazio è nostra e non di chi la gestisce!”- riporta il manifesto firmato Ultras Lazio. “Ora basta, chi veramente ha a cuore questa squadra lo dimostri adesso” – scrivono gli ultras invitando a – “gridare tutto il nostro disprezzo nei confronti di questa società che se ne frega dei propri tifosi”.

Il mercato bocciato

Il calciomercato invernale della Lazio ha partorito diverse cessioni di giocatori fuori dal progetto tecnico, che non sono comunque servite a sbloccare l’indice di liquidità. E così a Formello, dopo tanti giocatori sondati e numerosi no ricevuti, Miranchuk in primis, è arrivato il solo Jovane Cabral, che era una riserva dello Sporting Lisbona e non è una prima punta in grado di sostituire Immobile. Oltre all’attaccante Sarri aveva chiesto anche un difensore, ma il problema liquidità ha impedito anche l’acquisto di Nicolò Casale dell’Hellas Verona, mentre Ghoulam è stato bloccato dal Napoli fino a fine stagione. E quindi la Lazio ha tesserato Kamenovic non gradito e già bocciato da Sarri la scorsa estate. L’allenatore, come ovvio, non ha per nulla gradito il mancato rafforzamento della squadra e il non coinvolgimento nelle scelte, e ora è molto lontano dal firmare il rinnovo di contratto che il presidente Lotito aveva annunciato prima di Natale.

Davide Di Bello
Davide Di Bello
Laureato in comunicazione e giornalismo, faccio il giornalista per avere una finestra privilegiata sul mondo. Sono professionista dal 2019, ho collaborato con testate locali e collezionato alcune presenze in testate nazionali. Lo sport è stato il mio primo amore. Penso che il solo modo per restituire valore al giornalismo sia realizzare contenuti di qualità. Da gennaio 2022 curo la redazione sportiva di "Roma Top News"

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Seguici sui Social
- Advertisement -spot_img

Latest Articles