14.4 C
Rome
martedì, Giugno 28, 2022

Il Campidoglio stanzia quasi un milione e mezzo di euro per nuovi alberi

Circa un milione e quattrocento mila euro è la somma che il Campidoglio ha destinato alla piantumazione di nuovi alberi nella città. Il bando per i vivai interessati scade l’8 febbraio quando ci sarà la valutazione delle offerte.

Venti specie di nuovi alberi

Il bando di gara, che suddivide il territorio comunale in quattro aree, sta per scadere. Per l’8 febbraio 2022 è infatti prevista la valutazione delle offerte che devono presentare le aziende interessate alla fornitura ed alla messa a dimora dei nuovi alberi. Le nuove essenze arboree, pini, querce, platani, aceri, in tutto venti specie, andranno ad arricchire la dotazione di parchi e strade. La gara stabilisce in maniera dettagliata il tipo d’intervento da mettere in campo per garantire la corretta messa a dimora delle piante. Al tempo stesso è stato fissato il numero di passaggi che i giardinieri dovranno garantire per consentire alle piante di essere sufficientemente irrigati. Si tratta di effettuare 20/25 passaggi l’anno. 

Il lavoro in dettaglio

E’ stato inoltre chiarito anche il modo in cui le piante devono essere piantate, le dimensioni che devono avere le zolle ed anche la grandezza del fusto e dei rami, che viaria in funzione del tipo. Per piante sempreverdi come i pini, ad esempio, devono essere di un terzo dell’altezza mentre per le querce basta che i rami non siano inferiori ad un quarto sempre dell’altezza dell’albero. Per le piante vale inoltre la garanzia di attecchimento: al termine della seconda stagione vegetativa, quindi, devono presentarsi sane. Se non appaiono in buone condizioni, quindi, è esplicitamente previsto che vengano sostituite.

La distribuzione per Municipi

La distribuzione delle piante varia in funzione dei lotti in cui è stato suddiviso il territorio comunale. Il primo lotto, corrispondente ai municipi I-XIII-XIV-XV più villa Borghese, spettano 500 alberi. Al secondo, individuato nel territorio dei municipi II-III-IV e Villa Ada ne spettano una quantità maggiore: 700. Al lotto terzo (municipi V- Vi-VII-VIII) e al lotto quarto (municipi IX-X-XII + villa Pamphilj e Parco Castel Fusano) vanno 600 alberi ciascuno.

Anca Mihai
Anca Mihai
Giornalista freelance corrispondente estero per varie testate romene. Dal 2003 annovera esperienze come corrispondente dall'Italia per la Televisione Alephnews, Kanal D, l'Agenzia Nazionale di Stampa Agerpres, il quotidiano Adevarul e Radio Romania Timisoara. Residente a Roma dal 2004, ha conseguito la seconda Laurea in Scienze della Comunicazione presso l'Università Sapienza di Roma. Nel 2000 si è laureata in Giornalismo e Inglese Applicato presso l'Università dell'Ovest di Timisoara.

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Seguici sui Social
- Advertisement -spot_img

Latest Articles