21.9 C
Rome
lunedì, Giugno 27, 2022

Forza Nuova Roma, Roberto Fiore resta in carcere

Il giudice per le indagini preliminari di Roma ha respinto la richiesta di scarcerazione da parte della difesa. Le motivazioni riguardano le sussistenza delle condizioni che hanno portato “all’emissione della misura così come le esigenze di cautelari”. Di conseguenza, Roberto Fiore resta in carcere.

Roberto Fiore accusa “il long covid

Il leader di Forza Nuova era stato arrestato dopo l’assalto alla Cgil avvenuto lo scorso 9 ottobre durante una manifestazione no green pass. Roberto Fiore rimarrà quindi nel carcere di Poggioreale, dove è detenuto. Nelle motivazioni di rigetto dell’istanza, il gip spiega che sussistono le condizioni che hanno portato “all’emissione della misura cosi’ come le esigenze di cautelari”. E aggiunge che la difesa non ha “offerto nuovi, significativi, elementi di valutazione. L’unico elemento portato all’attenzione di questo ufficio è dato dalla rilevazione di un caso di positività da Covid all’interno della casa circondariale, fatto posto in relazione con le patologie del Fiore, indicata in ipertensione sindrome long covid, in maniera del tutto astratta e ipotizzando, assai genericamente, un del tutto ipotetico aggravamento del rischio per le sue condizioni di salute e una, altrettanto ipotetica, difficoltà di trattamento delle sue condizioni in ambiente carcerario”.

Tredici rinvii a giudizio

A dicembre, la Procura di Roma ha chiesto il giudizio immediato per le 13 persone accusate di aver assaltato la sede della Cgil, devastandone i locali. Si tratta dei leader di Forza Nuova Roberto Fiore e Giuliano Castellino, Luigi Aronica, Salvatore Lubrano, Pamela Testa, Francesco Bellavista, Roberto Borra, Luca Castellini, Fabio Corradetti, Lorenzo Franceschi, Massimiliano Petri, Federico Trocino e Massimiliano Ursino. Stralciata la posizione di Biagio Passaro, leader di Io Apro. Le accuse per gli imputati sono diverse tra cui, istigazione a delinquere, devastazione e resistenza a pubblico ufficiale.

Anca Mihai
Anca Mihai
Giornalista freelance corrispondente estero per varie testate romene. Dal 2003 annovera esperienze come corrispondente dall'Italia per la Televisione Alephnews, Kanal D, l'Agenzia Nazionale di Stampa Agerpres, il quotidiano Adevarul e Radio Romania Timisoara. Residente a Roma dal 2004, ha conseguito la seconda Laurea in Scienze della Comunicazione presso l'Università Sapienza di Roma. Nel 2000 si è laureata in Giornalismo e Inglese Applicato presso l'Università dell'Ovest di Timisoara.

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Seguici sui Social
- Advertisement -spot_img

Latest Articles