5.2 C
Rome
lunedì, Dicembre 5, 2022

Fiocco rosa per le suppletive del 16 gennaio

Sarà una sfida tra donne quella per le elezioni suppletive del seggio di Roma 1, previste per il 16 gennaio 2022. Le elezioni sono state indette a seguito delle elezioni a sindaco della capitale di Roberto Gualtieri. Oggi è stata ufficialmente presentata la candidatura ufficiale nel centrodestra di Simonetta Matone, già in corsa per il Campidoglio al fianco di Enrico Michetti. Se avesse vinto quest’ultimo avrebbe ricoperto il ruolo di vicesindaca

Il nome della Matone circolava negli ambienti del centrodestra già da qualche giorno, ma a quanto pare l’accordo è stato raggiunto a notte inoltrata, dopo diverse riunioni, con il via libero definitivo del trio Salvini, Meloni e Tajani.

Chi è Simonetta Matone

Ex giudice, magistrato di sorveglianza e sostituto procuratore generale alla Corte d’appello di Roma, è nota al grande pubblico per aver presenziato in diverse occasioni alla trasmissione ‘Porta a Porta‘ e in altri celebri talk show televisivi. Dal 1979 al 1980 è stata vicedirettrice del carcere Le Murate a Firenze, mentre nel recente passato ha ricoperto diversi incarichi di governo a fianco delle ministre Mara Carfagna, Paola Severino e Annamaria Cancellieri. Infine a marzo 2021 è stata nominata Consigliera di fiducia dell’Ateneo dalla rettrice dell’Università La Sapienza di Roma, Antonella Polimeni.

Dopo la nomina ufficiale la Matone ha dichiarato ad AdnKronos:”Ho dato la mia disponibilità, la mia candidatura è assolutamente condivisa e trasversale” e fa sapere che sarà impegnata su i temi della sicurezza, la difesa dei diritti delle donne e dei minori, ricordando anche il tema dei migranti “di cui mi sono occupata per lavoro sette anni“.

La politica è servizio ai cittadini e non mi tiro indietro. Un impegno difficile e importante quello di concorrere per il seggio alla Camera dei Deputati di Roma Centro. Mi da molta forza avere il sostegno del Centrodestra unito“.ha concluso la candidata del centrodestra

Simonetta Matone

Candidate del centrosinistra Cecilia D’Elia ed Elena Bonetti

Prima della candidata del centrodestra erano già state annunciate le candidature alle suppletive di Roma per il centrosinistra di Cecilia D’Elia, responsabile pari opportunità del Partito Democratico, e per Italia Viva quella di Elena Bonetti, Mentre nel Movimento 5 stelle Giuseppe Conte ha rinunciato alla corsa ed è quasi certo che non presenterà alcun candidato.

Andrea Casu, deputato e segretario romano, dopo che la direzione del Pd ha approvato all’unanimità la candidatura di D’Elia approva pienamente: “Cecilia è la portavoce delle donne democratiche e rappresenta la battaglia che stiamo portando avanti a ogni livello, dal Pnrr alla legge di bilancio, per la parità di genere e per la democrazia paritaria. La sua è una candidatura molto autorevole, per il suo impegno nazionale e per il suo radicamento territoriale, una candidatura che offriamo a tutte le forze politiche e sociali di centrosinistra»

Una candidatura che non è piaciuta a Carlo Calenda  che si sfoga sui social: “Dopo il disastro della pseudocandidatura Conte e di fronte alla disponibilità di ritirare la nostra candidata, il Pd decide di andare avanti senza confronti. Abbiamo cercato un punto d’incontro per l’ultima volta. Il campo largo non esiste. Non evocatelo più“. Matteo Renzi, ha scelto di correre con Elena Bonetti, attuale ministra per le Pari Opportunità con il governo Draghi, così come lo era stata con la medesima carica per il governo Conte.

Non sono previsti ballottaggi per il collegio Roma 1

Si tratta di un collegio uninominale e la legge elettorale prevede l’elezione a deputato del candidato capace di prendere anche un solo voto in più rispetto ai suoi avversari. Il Collegio comprende la quasi totalità dei rioni del Centro: Rione Monti, Rione Trevi, Rione Colonna, Rione Campo Marzio, Rione Ponte, Rione Parione, Rione Regola, Rione Sant’Eustachio, Rione Pigna, Rione Campitelli, Rione Sant’Angelo, Rione Ripa, Rione Borgo, Rione Esquilino, Rione Ludovisi, Rione Sallustiano, Rione Castro Pretorio, Rione Celio, Rione San Saba, Rione Testaccio, Rione Trastevere, Rione Prati, Quartiere Trionfale, Quartiere Flaminio e Quartiere Della Vittoria.

Carlo Saccomando
Carlo Saccomando
Classe 1981, giornalista pubblicista. Poco dopo gli studi ha intrapreso la carriera teatrale partecipando a spettacoli diretti da registi di caratura internazionale come Gian Carlo Menotti, fondatore del "Festival dei Due Mondi" di Spoleto, Lucio Dalla, Renzo Sicco e Michał Znaniecki. Da sempre appassionato di sport lo racconta con passione e un pizzico di ironia. Attualmente dirige il quotidiano "Il Valore Italiano".

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Seguici sui Social
- Advertisement -spot_img

Latest Articles