7.1 C
Rome
giovedì, Dicembre 8, 2022

Controlli per il green pass a Roma, chiuso un ristorante

Proseguono i controlli a tappeto della Polizia di Stato per la verifica del green pass nella Capitale. Sono stati sanzionati per la mancanza della certificazione verde 3 clienti ed il titolare di un ristorante. Le forze dell’ordine hanno applicato sanzioni per 20.000 euro. In assenza di questi documenti è stato chiuso un ristorante per 5 giorni e una sala scommesse per 15 giorni.

I controlli

Incessanti e mirati i controlli della Polizia di Stato per la verifica del rispetto della normativa anti Covid da parte delle attività commerciali e dei loro avventori. Nell’ambito di tali servizi, finalizzati anche a prevenire assembramenti di persone nei luoghi maggiormente interessati dalla movida, gli agenti dell’XI Distretto San Paolo in collaborazione con il personale della Asl 3 servizio Sian hanno concentrato il loro raggio di azione sulle attività commerciali del quartiere San Paolo.

Senza green pass e senza contratto

In particolare nel corso dell’ ispezione all’interno di un ristorante, gli agenti hanno accertato l’assenza del green pass in capo a 3 clienti e hanno ritenuto il titolare della stessa attività responsabile del mancato controllo dei certificati degli avventori. Per tutte queste ragioni, inclusa l’assunzione di un lavoratore non conforme alla legge, il locale è stato chiuso temporaneamente per 5 giorni. Altre 2 sanzioni per violazione alle norme anti Covid sono state contestate in un altro ristorante dove gli agenti hanno trovato 2 dipendenti con una posizione lavorativa irregolare.

Multe di 20.000 euro

Il personale Ispettivo della ASL ha poi riscontrato nella stessa attività commerciale 18 violazioni, ai sensi del Decreto Legge sopra indicato, che sono state sanzionate amministrativamente. Nel corso dell’attività al titolare di una sala scommesse è stato notificato il decreto con il quale il Questore ha disposto la chiusura del locale per 15 giorni. Al termine del servizio sono state controllate ed identificate 53 persone e elevate sanzioni complessive per circa 20.000 euro

Anca Mihai
Anca Mihai
Giornalista freelance corrispondente estero per varie testate romene. Dal 2003 annovera esperienze come corrispondente dall'Italia per la Televisione Alephnews, Kanal D, l'Agenzia Nazionale di Stampa Agerpres, il quotidiano Adevarul e Radio Romania Timisoara. Residente a Roma dal 2004, ha conseguito la seconda Laurea in Scienze della Comunicazione presso l'Università Sapienza di Roma. Nel 2000 si è laureata in Giornalismo e Inglese Applicato presso l'Università dell'Ovest di Timisoara.

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Seguici sui Social
- Advertisement -spot_img

Latest Articles