20.1 C
Rome
giovedì, Giugno 30, 2022

Contratti pubblici e imprenditori compiacenti, corruzione nella polizia penitenziaria

Contratti pubblici a imprenditori compiacenti. Corruzione di pubblici ufficiali e appalti truccati. A causa di questo quadro indiziario i militari del Nucleo Speciale Anticorruzione, su delega della Procura della Repubblica di Roma, hanno dato esecuzione a un’ordinanza di applicazione di misure cautelari degli arresti domiciliari, emessa dal G.I.P. di Roma.

In arresto un funzionario pubblico e due imprenditori privati

Arresti domiciliari per un funzionario pubblico e due imprenditori. Si è giunti a questo risultato dopo complesse attività investigative che hanno reso necessario il ricorso alle intercettazioni telefoniche e acquisizioni documentali. Dalle indagini emerge un grave quadro indiziario relativo ad accordi collusivi tramite i quali imprenditori compiacenti si sarebbe accaparrati contratti pubblici.

Molte le irregolarità evidenziate nella gestione e aggiudicazione di alcune procedure di gara bandite dal Dipartimento dell’Amministrazione Penitenziaria per l’acquisto di apparecchiature per la rilevazione di telefoni cellullari e
relativi codici IMSI e IMEI da fornire in dotazione alla polizia penitenziar
ia. Quei codici che identificano i cellulari e le relative sim.
Le imprese affidatarie avrebbero goduto, ai fini dell’aggiudicazione e dietro la corresponsione di cospicue somme di denaro, dell’appoggio di un appartenente alla polizia penitenziaria in servizio presso il dipartimento.

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Seguici sui Social
- Advertisement -spot_img

Latest Articles