22 C
Rome
mercoledì, Giugno 29, 2022

“Attività condotta in spregio alla salute pubblica” multe per i locali che non rispettano le norme anti-Covid

Polizia Amministrativa e Questura, continuano i loro incessanti controlli per scoprire irregolarità nella gestione e nel rispetto delle norme anti-Covid all’interno dei locali pubblici. Nell’ambito dei controlli scoperti due locali non in regola.

In un locale nessuno controllava il Green pass

All’interno di un locale su otto clienti uno risultava sprovvisto di Green pass. Anche tra i 7 dipendenti impiegati nella cucina ed al bancone degli alimenti, uno era sprovvisto del green pass. All’interno del locale non c’erano i cartelli sull’informativa anticovid-19, i gel igienizzanti a disposizione dei clienti erano carenti e nessuno compilava le schede dell’avvenuta sanificazione degli ambienti.

Le conclusioni degli agenti sono state inequivocabili. Nel locale “l’attività in questione veniva condotta in spregio dell’incolumità della salute pubblica” dato che nessuno controllava chi aveva il certificato verde e chi no. Negligenza dimostrata dal fatto che il dipendente sprovvisto della certificazione si è potuto recare tranquillamente sul luogo di lavoro. Per tale motivazione la polizia ha multato il titolare per € 800,00 ed il dipendente per € 600,00.

Multa e sospensione attività di un secondo locale

Controlli effettuati anche in un’altra attività, hanno rilevato mancanza della cartellonistica informativa anticovid-19, carenza dei gel igienizzanti a disposizione dei clienti e nessuna scheda compilata relativa alla sanificazione degli ambienti.

L’attività è stata sospesa per 2 giorni ed è stata elevata multa di € 400,00.

I controlli, che continueranno anche nei prossimi  giorni,  saranno effettuati anche nei confronti delle attività già precedentemente oggetto di verifiche da parte della Polizia di Stato. Nei confronti dei titolari di attività, già sanzionate, che risulteranno nuovamente inosservanti della normativa ANTICOVID-19, il Questore valuterà anche la sospensione della licenza ai sensi dell’articolo 100 T.U.L.P.S.  poiché ritenute pericolose per l’ordine e la sicurezza pubblica.

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Seguici sui Social
- Advertisement -spot_img

Latest Articles