10.3 C
Rome
martedì, Settembre 27, 2022

Arrestato dai “Baschi Verdi” mentre pubblicizzava la droga su Internet

Un ventisettenne romano è stato arrestato dal corpo speciale “Baschi Verdi” del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Roma dopo essere stato trovato in possesso di oltre 87 chilogrammi di hashish nella sua abitazione a Torre Maura. Il ragazzo usava i principali canali social per pubblicizzare la merce stupefacente. Le forze dell’ordine hanno raccolto le prove conducibili ad una condanna e lo hanno fermato.

L’operazione dei “Baschi Verdi”

I militari “Baschi Verdi” del Gruppo Pronto Impiego sono risaliti al pusher dopo aver monitorato i suoi canali social Instagram e Telegram. Il 27enne aveva creato dei messaggi codificati per arrivare ai clienti interessati agli stupefacenti. Il suo profilo ha riscosso successo tanto da insospettire le forze dell’ordine. Di conseguenza, l’attività di marketing sui social media del pusher è rientrata nell’inchiesta aperta dai “Baschi Verdi”, ma non era abbastanza per arrestarlo. I sospetti delle forze dell’ordine sono stati confermati dal via vai di clienti nei pressi dell’appartamento di Torre Mauro dove vive l’uomo. La perquisizione della dimora ha permesso di rinvenire oltre 3 chilogrammi di hashish. Il pusher aveva nascosto la merce in un’intercapedine del forno e il restante quantitativo all’interno di una cantina. Il giovane, pregiudicato per fatti analoghi, è stato arrestato per l’ipotesi di reato di spaccio di stupefacenti e associato alla Casa Circondariale di Velletri.

Chi sono i “Baschi Verdi”?

L’operazione del 14 dicembre rientra nel più ampio spettro delle attività a contrasto dei traffici illeciti predisposto dalla Guardia di Finanza di Roma. Il reparto speciale dei “Baschi Verdi” della Guardia di Finanza ha come compiti principali l’attività antiterrorismo e la vigilanza degli obiettivi sensibili. Oltre a mantenere l’ordine e la sicurezza pubblica, controllano il territorio e proteggono le personalità a rischio. Un compito altrettanto importante è il supporto alle unità territoriali o specializzate, durante operazioni ad alto rischio, come cattura di latitanti e operazioni in aree criminali, traffico di droga.

Anca Mihai
Anca Mihai
Giornalista freelance corrispondente estero per varie testate romene. Dal 2003 annovera esperienze come corrispondente dall'Italia per la Televisione Alephnews, Kanal D, l'Agenzia Nazionale di Stampa Agerpres, il quotidiano Adevarul e Radio Romania Timisoara. Residente a Roma dal 2004, ha conseguito la seconda Laurea in Scienze della Comunicazione presso l'Università Sapienza di Roma. Nel 2000 si è laureata in Giornalismo e Inglese Applicato presso l'Università dell'Ovest di Timisoara.

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Seguici sui Social
- Advertisement -spot_img

Latest Articles