20.1 C
Rome
giovedì, Giugno 30, 2022

Antidoto, quando il teatro diventa sensoriale

Antidoto investirà gli spazi del Teatro India nelle serate del 26, 27, 28 novembre tra le 20.30 e le 24: un gesto iniziatico, pensato dalle compagnie di Oceano Indiano per gli spazi del Teatro India, che si trasforma per tre notti in un territorio immersivo e contemplativo, al centro di un processo di interrogazione e metamorfosi.
Fuochi perenni, fenici, esercizi divinatori, apparizioni radiofoniche, caverne che parlano e deserti salini che proiettano archivi luminosi: entrando in queste stanze dei desideri, le percezioni si alterano e l’abitazione dello spazio invita ad una pulsazione continua, labirintica e collettiva.

Un viaggio nella veggenza

Un viaggio per abbandonarsi alla veggenza, pratica imprescindibile del non ritorno al passato, amuleto per il futuro. Concentrare le energie in un luogo fisico per rintracciare, cercare un rimedio, una guarigione,
mescolare le parti, sorpassare l’umano, essere attente, immaginare, proteggere, infuocare. “L’antidoto non è nelle nostre mani, ma è la domanda, la zona sconosciuta verso cui tendere. È la responsabilità che ci fa vibrare.”

La cartografia immersiva di Antidoto predisporrà in ogni sala del teatro un accadimento specifico, invitando il pubblico ad un’abitazione fluida ed erratica, solitaria e collettiva, dispiegata in un tempo irripetibile di tre serate.

antidoto

Un evento in ogni sala

Antidoto La sala A ospita Radio India e si trasforma in sala dedicata all’ascolto. All’interno di un set appositamente allestito sul palco si alterneranno concerti, dialoghi, poesie, apparizioni e interviste. Una versione live, dada e pop del progetto radiofonico portato avanti dagli artisti di Oceano Indiano in questi
anni, fatta di incontri, efflorescenze, apparizioni.

Divinazione La sala Oceano Indiano scompare: al suo posto si genera un territorio contemplativo che mette al centro un processo di interrogazione e divinazione rivolto direttamente ai visitatori e alle visitatrici.
Sette pratiche di divinazione fantastica, offerte al pubblico in incontri individuali; uno speak-easy verde assenzio e ultravioletto dove abbandonarsi alla veggenza.

Purificazione Sale. Elemento naturale e purificatore utilizzato come magnete che assorbe e ridistribuisce le energie. Una stanza in cui poter stare, camminare, stendersi e lasciare che la conoscenza sottile del cristallo attiri le scorie energetiche di chi vi si immerge. Un rito purificatore dello spazio e dei campi aurici, attraversato da visioni d’archivio che muovono verso zone sconosciute.
Rinascita Nell’arena esterna un fuoco è tenuto in vita per tutta la durata di Antidoto: l’inizio e la fine del viaggio, accompagnato dal volo di una fenice mutante.

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Seguici sui Social
- Advertisement -spot_img

Latest Articles