15.3 C
Rome
sabato, Giugno 25, 2022

Alla Casa del Cinema il volume di Furio Scarpelli: “Pennello, china e macchina da scrivere”

Alla Casa del Cinema Martedì 30 novembre alle ore 18 sarà presentato il volume del famoso sceneggiatore Furio Scarpelli. Serata evento con i curatori del volume e gli ospiti Francesca Archibugi, Massimo Ghirlanda, Leone Pompucci, Marco Tiberi e Paolo Virzì.

L’ottavo volume dei Quaderni di Storia del cinema, collana diretta da Massimo Ghirlanda, rende omaggio a Furio Scarpelli, uno dei grandi sceneggiatori del cinema italiano, noto per aver lavorato in coppia con Age (ma non solo) e per aver scritto grandi capolavori della nostra cinematografia come I soliti ignoti, La grande guerra, I compagni, L’armata Brancaleone, C’eravamo tanto amati, La famiglia, Il postino e molti altri.

Saranno presenti Francesca Archibugi e Paolo Virzì

Il catalogo dal titolo Furio Scarpelli. Pennello, china e macchina da scrivere curato da Sabrina Perucca, Alberto Sarasso, Giacomo Scarpelli e con la grafica di Cinzia Jelencovich (Collana I quaderni di Storia del Cinema – Centro Studi Commedia all’italiana – Edizioni Erasmo, 2021) sarà presentato al pubblico martedì 30 novembre alle ore 18, nel corso di una serata evento alla Casa del Cinema in cui, a dialogare con i curatori del volume, ci saranno Francesca Archibugi, Massimo Ghirlanda, Leone Pompucci, Marco Tiberi e Paolo Virzì. Modera l’incontro Gerry Guida.

Furio Scarpelli – scrive Sabrina Peruccaaveva una grande passione, il disegno, così forte da permeare tutte le sue attività. Quando si accostava a un nuovo progetto, un’idea di un nuovo film o di un libro, ecco che prima di tutto comparivano le immagini, una scrittura visiva continua e stratificata, un continuo gioco continuo tra parola e disegno”.

furio scarpelli
Una scena del film L’Armata Brancaleone, di cui Furio Scarpelli fu sceneggiatore

Una nuova opera postuma

E il figlio Giacomo Scarpelli sottolinea: “Ora che è suonato il centenario della nascita e sono dieci anni che è venuto a mancare, continuano a uscire racconti, romanzi e film a sua firma, ma appaiono anche testimonianze di quella che fu la sua seconda professione, il disegno, iniziata ancora prima”.

Quella che oggi viene pubblicata è una nuova, opera postuma particolarmente pregevole, che ci restituisce gran parte della sua attività grafica, edita e inedita. Un’occasione per apprezzare ancora meglio l’universo di un autore che continua a parlarci per immagini.

Ingresso libero fino ad esaurimento dei posti disponibili, previa presentazione del Green Pass. L’evento è promosso da Roma Culture.

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Seguici sui Social
- Advertisement -spot_img

Latest Articles