14 C
Rome
venerdì, Ottobre 7, 2022

Aggressione ultrà ai laziali antifascisti: insulti e botte ai supporters di Lazio e Libertà

Sei uno dei bastardi di Lazio e Libertà”, poi l’aggressione e la fuga. Momenti di paura martedì sera fuori lo stadio Olimpico a margine della partita di Coppa Italia tra Lazio e Udinese, vinta dai biancocelesti.

La violenza scaturisce dalla spaccatura politica all’interno della tifoseria laziale. Alcuni tifosi hanno aggredito e rubato la bandiera ai supporters biancocelesti di “Lazio e Libertà”, gruppo che si distanzia dalle fazioni più calde del tifo laziale, tradizionalmente spostate verso posizioni di estrema destra.

L’aggressione e la risposta del gruppo antifascista

L’associazione si propone come gruppo di riferimento per tutti i tifosi che credono che il tifo sportivo debba sempre manifestarsi dentro il perimetro dei valori democratici e civili sanciti solennemente dalla Costituzione.

Martedì sera, a causa delle restrizioni per contenere la diffusione del coronavirus, i tifosi sono stati dislocati fra la tribuna Tevere e Monte Mario. A vedere la partita c’erano anche alcuni ultras soliti stazionare nel cuore caldo del tifo biancoceleste, la curva Nord. Una volta riconosciuta la bandiera dell’associazione, è scattata l’aggressione.

A denunciare l’accaduto il gruppo sulla sua pagina Facebook: “Un nostro socio, che aveva con sé la bandiera di Lazio e Libertà, è stato aggredito, colpito e derubato della bandiera da parte di un gruppetto di persone che ha subito chiarito di conoscere bene la nostra associazione e di nutrire per essa sentimenti ostili. Un atto vile e proditorio che vuol provare a intimidirci, ma che non ci riuscirà. Invitiamo tutti i tifosi, che come noi sono stufi di sopportare manifestazioni violente e atti discriminatori, a tornare allo stadio per aiutarci a gridare ancora più forte: no alla violenza, no al razzismo, no alla politica negli stadi”.

Davide Di Bello

Davide Di Bello
Davide Di Bello
Laureato in comunicazione e giornalismo, faccio il giornalista per avere una finestra privilegiata sul mondo. Sono professionista dal 2019, ho collaborato con testate locali e collezionato alcune presenze in testate nazionali. Lo sport è stato il mio primo amore. Penso che il solo modo per restituire valore al giornalismo sia realizzare contenuti di qualità. Da gennaio 2022 curo la redazione sportiva di "Roma Top News"

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Seguici sui Social
- Advertisement -spot_img

Latest Articles