20.1 C
Rome
giovedì, Giugno 30, 2022

Addio a Giampiero Galeazzi, camera ardente in Campidoglio fino alle 18

La camera ardente di Giampiero Galeazzi, il celebre giornalista sportivo scomparso venerdì scorso all’età di 75 anni, è aperta da stamane in Campidoglio presso la Sala della Protomoteca alle 11.30. Fino alle 18 colleghi, ex atleti e semplici cittadini potranno dare l’ultimo saluto al loro concittadino.

L’ingresso, dalla scalinata del Vignola, è consentito ai soggetti muniti di Certificazione verde Covid-19. Nel rispetto della vigente normativa contenente misure riguardanti il contrasto e il contenimento del diffondersi del Coronavirus. I funerali si svolgeranno in forma privata.

Il saluto della gente e del sindaco a Giampiero Galeazzi

“Addio a Giampiero Galeazzi, uno dei giornalisti sportivi Rai più amati – ha dichiarato il sindaco Gualtieri Roma, la sua città, lo saluta commossa e non lo dimenticherà”.

Tanta gente comune è venuta a dare l’ultimo saluto al giornalista. Anche colleghi giornalisti e personaggi dello sport come Enrico Mentana e il presidente della Lazio Claudio Lotito. Non sono mancati naturalmente i figli Gianluca e Susanna. Sulla bara in legno chiaro un cuscino di rose rosa e la maglia della sua Lazio, con il nome Galeazzi e il numero nove. Ci sono dell foto, una con Mara Venier che risale alla sua ultima apparizione televisiva e l’altra mentre da giovanissimo rema sul Tevere. Ancora sulla bara è lo stendardo della Lazio e il gonfalone del Circolo Canottieri Roma, accanto a cui è stato appoggiato un meraviglioso remo d’epoca.

Forse gli sarà intitolata una via di Roma

Galeazzi amava Roma e Roma lo amava – dice l’assessore allo Sport Alessandro Onorato – Nei prossimi giorni studieremo con la famiglia e il mondo dello sport il modo migliore per ricordarlo“. Probabile che l’amministrazione gli renda omaggio intitolandogli una via.

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Seguici sui Social
- Advertisement -spot_img

Latest Articles